Conclusi i lavori del Centro studi a Forte Marghera

1 luglio 2017

immagine del Centro studiSi sono conclusi i lavori relativi al secondo lotto dell’edificio 1 del complesso di Forte Marghera, necessari al completamento del restauro e dell’intervento di riconversione funzionale a uffici, con contestuale realizzazione di una nuova sala di consultazione aperta al pubblico. L’edificio è ubicato a lato del percorso principale di distribuzione interna di forte Marghera e riveste notevole valore storico-testimoniale perché integra nella propria struttura, come basamento, il ponte a tre campate (ad arco a tutto sesto), edificato nel 1589 sul vecchio sedime del fiume Marzenego per garantire il collegamento dell’antico “Borgo di Margera”.

In epoca austriaca (1857) il ponte cinquecentesco è stato sottoposto a un intervento di tamponamento delle tre arcate, successivamente in parte riaperte, per essere trasformato in deposito per la conservazione della polvere da sparo. L’edificio 1, così com’è oggi, è stato realizzato nei primi anni del novecento, impostato a livello rialzato sulla struttura d'impalcato dell’antico ponte, per essere adibito a uffici e mensa. Questo secondo lotto del primo stralcio di lavori ha consentito la prosecuzione, sino a completamento, dei lavori interni ed esterni, già intrapresi con l'intervento denominato “stralcio 1 – lotto 1”, necessari al restauro e alla riconversione dell’edificio 1 “ponte cinquecentesco” a centro documentale, aperto al pubblico, del futuro Centro studi. Sul fronte dell’accessibilità, per giungere all’abbattimento delle barriere architettoniche, è stato realizzato un ascensore all’interno di una nuova torre, realizzata nelle vicinanze dell’edificio storico. Sono stati inoltre eseguiti lavori di consolidamento delle murature e opere restauro/ripristino degli intonaci esterni, di recupero della pavimentazione interna di marmette esistente, di adeguamento impiantistico, l’isolamento termico della copertura e un ulteriore servizio igienico.