documenti per subappalti e cottimi inferiori a 150.000 euro

1. Richiesta di subappalto o cottimo

L’operatore economico che chiede l’autorizzazione al subappalto deve presentare a Insula apposita istanza in carta semplice compilando l’apposito modello predisposto da Insula, allegando alla stessa il modulo 8 debitamente compilato. Pena l’irricevibilità dell’istanza, alla richiesta di subappalto o cottimo andrà allegato quanto segue.

 

2. Copia autentica in bollo del contratto stipulato tra appaltatore e subappaltatore/cottimista

Copia autentica in bollo del contratto stipulato tra appaltatore e subappaltatore/cottimista ovvero bozza di contratto tra appaltatore e subappaltatore/cottimista, dal quale dovrà risultare:

  • l’importo complessivo delle lavorazioni affidate;
  • il ribasso percentuale applicato dal subappaltatore ai prezzi unitari risultanti dall’aggiudicazione non superiore al 20%;
  • gli oneri per la sicurezza che l’affidatario corrisponderà alla società/impresa subappaltatrice senza alcun ribasso (art. 118, comma 4, dlgs 163/2006);
  • che le modalità di pagamento e la scadenza di pagamento nei confronti del subappaltatore riportate nel contratto di subappalto siano tali da poter acquisire, entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei confronti dei subappaltatori o dei cottimisti, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti effettuati, con l’indicazione delle ritenute di garanzia effettuate;
  • la clausola con la quale il subappaltatore si assume l’obbligo di riferire tempestivamente all’impresa aggiudicataria ogni illecita richiesta di denaro, prestazione o altra utilità, ovvero offerta di protezione, che venga avanzata nel corso dell’esecuzione dei lavori nei confronti di un proprio rappresentante, agente o dipendente, pena la risoluzione del contratto stesso, fermo restando che l’obbligo dedotto in contratto non sostituisce l’obbligo di denuncia all’Autorità giudiziaria;
  • a pena di nullità del contratto stesso, la clausola relativa all’assolvimento degli obblighi previsti dall’art. 3 della legge 136/2010 s.m.i., al fine di garantire la tracciabilità dei flussi finanziari (si vedano gli esempi di clausole qui riportate che possono essere inserite nel contatto). In assenza di tale clausola il subappalto o il cottimo non saranno autorizzati. vai alla clausola tipo
  • l’indicazione del c/c dedicato su cui verranno effettuati i pagamenti al subappaltatore; vai alla clausola tipo
  • la clausola sull’applicazione del Protocollo di legalità; vai alla clausola tipo
  • la clausola sulla comunicazione di tentativi di estorsione. vai alla clausola tipo
  • attenzione
    Nel caso si opti per presentare la bozza del contratto tra appaltatore e subappaltatore/cottimista, il contratto definitivo (con data posteriore all’autorizzazione) dovrà essere depositato presso la stazione appaltante almeno 20 giorni prima della data di effettivo inizio dell’esecuzione delle prestazioni; nel caso si opti per presentare direttamente il contratto definitivo tra appaltatore e subappaltatore/cottimista, il contratto di subappalto o cottimo dovrà riportare la seguente clausola:
    Art. (.) Validità del contratto

    L’efficacia del presente contratto è condizionata al rilascio dell’autorizzazione al subappalto/cottimo da parte della stazione appaltante.
    Nel caso in cui la stazione appaltante non autorizzi il subappalto, il presente contratto si intende risolto di diritto, senza bisogno di pronuncia del giudice, o diffida, con semplice comunicazione dell’appaltatore e senza che il subappaltatore possa, in esito a ciò, avanzare pretese di indennizzo a qualsivoglia titolo.
  • nota bene
    Al contratto di subappalto definitivo e alla bozza di contratto deve essere allegata la tabella di cui al modulo 8.

 

3. Documentazione sotto elencata

A dimostrazione dei requisiti di cui all’art. 90 del dpr 207/2010, sulla base della natura giuridica dell’impresa subappaltatrice, l’appaltatore dovrà depositare unitamente alla richiesta di subappalto/cottimo, la seguente documentazione, in copia semplice, corredata da una dichiarazione del legale rappresentante o titolare dell’impresa attestante che tali copie sono conformi agli originali:

  • certificati di esecuzione lavori eseguiti nell’ultimo quinquennio non inferiori all’importo da eseguire in subappalto;
  • copia dei bilanci relativi agli ultimi cinque anni corredati dalle relative note di deposito (per le società di capitale);
  • copie delle dichiarazioni Iva e copia delle dichiarazioni dei redditi o Modello unico, relative agli ultimi cinque anni e corredate dalle ricevute di presentazione (per le società di persone e individuali);
  • elenco dell’attrezzatura tecnica.

Nel caso in cui si subappaltino lavori sui beni del patrimonio culturale ovvero concernenti opere di ingegneria naturalistica, riconducibili alle seguenti categorie (come da allegato A del dpr 207/2010 e allegato A del dpr 34/2000):

  • OG2 restauro e manutenzione dei beni immobili sottoposti a tutela ai sensi delle disposizioni in materia di beni culturali e ambientali;
  • OS2-A superfici decorate di beni immobili del patrimonio culturale;
  • OS2-B beni culturali mobili di interesse archivistico e libraio;
  • OS25 scavi archeologici;
  • OG13 opere di ingegneria naturalistica.

L’impresa deve altresì presentare l’attestato di buon esito dei lavori eseguiti, rilasciato dalle autorità preposte.

  • nota bene
    In luogo della documentazione richiesta al precedente punto 3 può essere rilasciata la dichiarazione sostitutiva di essere in possesso dell’attestazione Soa, di cui è eventualmente titolare l’impresa/società subappaltatrice.

 

4. Piano operativo di sicurezza dell’impresa subappaltatrice

 

La modulistica è disponibile in tutte le pagine del sito di Insula nella sezione Servizi in rete /modulistica.
vai alla sezione modulistica

Le dichiarazioni devono essere accompagnate dalla copia di un documento di identità, in corso di validità, del sottoscrittore.

Nota bene
Al contratto di subappalto definitivo e alla bozza di contratto deve essere allegata la tabella di cui al modulo 7.