Richiedere il SUBAPPALTO - Documentazione

1. Richiesta di subappalto o cottimo

L’operatore economico che chiede l’autorizzazione al subappalto deve presentare apposita istanza in carta semplice, compilando:
Modulo 1 - Istanza di subappalto con contestuale dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del dPR 445/2000 scarica il pdf

L'istanza, sottoscritta digitalmente dal legale rappresentante, dovrà essere trasmessa a mezzo pec all'indirizzo appalti.insula@pec.it

 

Pena l’irricevibilità dell’istanza, alla richiesta di autorizzazione al subappalto andrà allegato quanto segue:

2. Documentazione relativa al subappaltatore

Modulo 2 - Dichiarazione sostitutiva sul possesso dei requisiti scarica il pdf
Modulo 3 - Dichiarazione sostitutiva relativa ai soggetti sostituiti o cessati dalla carica scarica il pdf
Modulo 4 - Dichiarazione sostitutiva resa dai soggetti previsti dall'art. 80, comma 3, del d.lgs. 50/2016 scarica il pdf
Modulo 5 - Dichiarazione sostitutiva resa dai soggetti sostituiti o cessati dalla carica indicati nel modulo 3 scarica il pdf
Modulo 6 - Dichiarazione sostitutiva sulla "tracciabilità dei flussi finanziari" scarica il pdf
Modulo 7 - Dichiarazione sostitutiva sulla composizione societaria ex art. 1 D.P.C.M. 11 maggio 1991, n.187 scarica il pdf
Modulo 8 - Dichiarazione sostitutiva in riferimento ai familiari conviventi (nel caso di subappalto di importo superiore ad euro 150.000,00) scarica il pdf
Modulo 9 - Dichiarazione sostitutiva resa dai soggetti della società di cui il subappaltatore abbia acquisito il ramo d'azienda scarica il pdf
Modulo 10 - Dichiarazione sostitutiva del certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. (in alternativa può essere trasmessa visura camerale aggiornata) scarica il pdf

ATTENZIONE: utilizzare sempre la modulistica aggiornata all'ultima versione disponibile, reperibile dalla home page del sito di Insula alla presente sezione "Subappalti".
L'ultima versione attualmente disponibile è aggiornata al 01 settembre 2021.

Si prega, inoltre, di prendere visione dell'Informativa - Trattamento dei dati personali

scarica il pdf

 

3. Contratto di subappalto

Contratto di subappalto firmato digitalmente e debitamente bollato stipulato tra Appaltatore e Subappaltatore, ovvero bozza di contratto tra Appaltatore e Subappaltatore, dal quale dovrà risultare:

    • l’importo complessivo delle lavorazioni affidate;
    • gli oneri per la sicurezza che l’affidatario corrisponderà al subappaltatore senza alcun ribasso;
    • le modalità di pagamento e la scadenza di pagamento nei confronti del subappaltatore riportate nel contratto di subappalto tali da poter acquisire, entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei confronti dei subappaltatori, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti effettuati, con l’indicazione delle ritenute di garanzia effettuate ovvero la corresponsione diretta dell’importo dovuto per le prestazione eseguite dal subappaltatore da parte della stazione appaltante, nei casi previsti dalla normativa, nel qual caso l’Appaltatore, alla firma del Certificato di pagamento, è tenuto a trasmettere la “delega di pagamento” sottoscritta e timbrata anche da parte del subappaltatore;
    • la clausola relativa all'obbligo di comunicazione di tentativi di estorsione, pena la risoluzione del contratto stesso:
      Art. (...) Obbligo di comunicazione di tentativi di estorsione
      "Fermo restando l’obbligo di denuncia all’Autorità giudiziaria, il subappaltatore si impegna a riferire tempestivamente alla stazione appaltante ogni illecita richiesta di denaro, prestazione o altra utilità ovvero offerta di protezione, che venga avanzata nel corso dell’esecuzione dei lavori nei confronti di un proprio rappresentante, agente o dipendente";
    • la clausola relativa all’assolvimento degli obblighi previsti dall’art. 3 della legge 136/2010 a garantire la tracciabilità dei flussi finanziari, pena la nullità del contratto stesso:
      Art. (...) Obblighi del subappaltatore relativi alla tracciabilità dei flussi finanziari
      "1. L’impresa (.), in qualità di subappaltatore dell’impresa (.) nell’ambito del contratto sottoscritto con Insula spa, identificato con il CIG n. (.)/CUP n. (.), assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136 e successive modifiche.
      2. L’impresa (.), in qualità di subappaltatore dell’impresa (.), si impegna a dare immediata comunicazione a Insula spa della notizia dell’inadempimento della propria controparte agli obblighi di tracciabilità finanziaria.
      3. L’inadempimento degli obblighi sopra richiamati determina la risoluzione del presente contratto".
      in assenza di tale clausola il subappalto non sarà autorizzato
    • l’indicazione del c/c dedicato su cui verranno effettuati i pagamenti al subappaltatore:
      Art. (...) Comunicazione del C/C dedicato
      "1. Ai fini della tracciabilità dei flussi finanziari prevista dall’art. 3 della l. 136/2010 il subappaltatore utilizza il seguente conto corrente bancario / postale: banca ...., Abi ...., filiale di ...., Cab ...., c/c n. ...., Iban ...., su cui vengono registrati tutti i movimenti finanziari relativi alla presente commessa secondo quanto previsto dalla norma citata.
      2. Le generalità e il codice fiscale delle persone delegate a operare su di esso sono le seguenti: cognome e nome, data e luogo di nascita, codice fiscale.
      3. Il mancato utilizzo del bonifico bancario o postale ovvero degli altri strumenti idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni costituisce causa di risoluzione del contratto".
    • la clausola risolutiva espressa in caso di esito interdittivo delle informative antimafia
      Art. (...) Clausola risolutiva espressa in caso di esito interdittivo delle informative antimafia
      "Il presente contratto è risolto immediatamente e automaticamente, previa revoca dell’autorizzazione al subappalto, qualora dovessero essere comunicate dalla prefettura informazioni interdittive di cui all’art. 91 dlgs 159/2011". 

 

  • attenzione
    Nel caso si opti per presentare la bozza del contratto tra Appaltatore e subappaltatore, il contratto definitivo (con data posteriore all’autorizzazione) dovrà essere depositato presso la stazione appaltante almeno 20 giorni prima della data di effettivo inizio dell’esecuzione delle prestazioni;
    nel caso si opti per presentare direttamente il contratto definitivo tra Appaltatore e subappaltatore, il contratto di subappalto o cottimo dovrà riportare la seguente clausola
    :
    Art. (...) Validità del contratto
    "L’efficacia del presente contratto è condizionata al rilascio dell’autorizzazione al subappalto da parte della stazione appaltante.
    Nel caso in cui la stazione appaltante non autorizzi il subappalto, il presente contratto si intende risolto di diritto, senza bisogno di pronuncia del giudice o diffida, con semplice comunicazione dell’Appaltatore e senza che il subappaltatore possa, in esito a ciò, avanzare pretese di indennizzo a qualsivoglia titolo".

 

4. Piano operativo di sicurezza dell’impresa subappaltatrice

 

 

⇒ Ulteriore documentazione per subappalto di importo inferiore ad euro 150.000,00

 

5. Documentazione a comprova dei requisiti

Nel caso in cui il subappaltatore non sia in possesso di attestazione SOA relativa alla categoria prevista nel subappalto, il subappaltatore dovrà dichiarare nel modulo 2 il possesso dei requisiti ex art. 90 del dpr 207/2010:
1. importo dei lavori analoghi eseguiti direttamente nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando non inferiore all'importo del contratto di subappalto;
2. costo complessivo sostenuto per il personale dipendente non inferiore al quindici per cento dell'importo dei lavori eseguiti nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando; nel caso in cui il rapporto tra il suddetto costo e l'importo dei lavori sia inferiore a quanto richiesto, l'importo dei lavori è figurativamente e proporzionalmente ridotto in modo da ristabilire la percentuale richiesta; l'importo dei lavori così figurativamente ridotto vale per la dimostrazione del possesso del requisito di cui alla lettera a);
3. adeguata attrezzatura tecnica.

Inoltre, sempre nel modulo 2, il subappaltatore dovrà elencare i lavori analoghi eseguiti di importo non inferiore al contratto di subappalto ed allegare allo stesso la seguente documentazione:
• certificati di esecuzione lavori rilasciati dai committenti pubblici o privati riferiti a interventi eseguiti nell’ultimo quinquennio precedente alla richiesta di subappalto di importo non inferiore all’importo da eseguire in subappalto;
oppure, nel caso di committenti privati in mancanza di detti certificati:
• copia delle fatture corrispondenti al valore della prestazione effettuata, con dimostrazione dell’avvenuto pagamento.

Nel caso in cui si subappaltino lavori sui beni del patrimonio culturale ovvero concernenti opere di ingegneria naturalistica, riconducibili alle seguenti categorie:
• OG2 restauro e manutenzione dei beni immobili sottoposti a tutela ai sensi delle disposizioni in materia di beni culturali e ambientali;
• OS2-A superfici decorate di beni immobili del patrimonio culturale;
• OS2-B beni culturali mobili di interesse archivistico e libraio;
• OS25 scavi archeologici;
• OG13 opere di ingegneria naturalistica
l’impresa deve altresì presentare l’attestato di buon esito dei lavori eseguiti, rilasciato dalle autorità preposte.

 

Le dichiarazioni devono essere firmate digitalmente dai sottoscrittori.
(in caso, eccezionale, di impossibilità di sottoscrizione con firma digitale dovrà essere obbligatoriamente allegata copia di valido documento di identità dei sottoscrittori)