infrastrutture urbane e viabilità

Nell'ambito delle infrastrutture urbane e della viabilità, Insula si occupa:

  • dello sviluppo di studi, piani e progetti (preliminari, definitivi ed esecutivi) per la realizzazione degli interventi previsti dal piano e dal programma delle opere pubbliche;
  • dell'attuazione coordinata di tutte le opere di viabilità pubblica (manutenzione dei rii, rimozione dei fanghi, risanamento di fondazioni, fondamenta, ponti e rive prospicienti, strade e marciapiedi, risanamento igienico, risanamento dei rii terà, interventi strumentali e funzionali alla mobilità ecc.) in conformità ai progetti approvati;
  • del coordinamento e della sorveglianza dei lavori da effettuarsi e/o effettuati nel sottosuolo pubblico da parte di enti e aziende di gestione dei pubblici servizi a rete e di privati.

Inoltre, la società provvede:

  • all’approntamento degli attraversamenti galleggianti pedonali votivi e sportivi (Redentore, Salute, Venice marathon);
  • alla progettazione, sviluppo e conduzione del sistema per la gestione informatizzata di tutti i dati e le informazioni utilizzabili nelle fasi di progettazione e attuazione delle opere, comprese tutte quelle relative alla manutenzione urbana;
  • alla progettazione, realizzazione e gestione di reti e sistemi di monitoraggio ambientale e di quelli di controllo dei sedimenti e dell’interramento dei fondali, nonché di tutti i sistemi informativi a supporto dello svolgimento di queste attività;
  • ad attività di consulenza e supporto tecnico-amministrativo a favore di enti e imprese pubbliche, in ordine alle modalità tecniche e organizzative degli interventi di manutenzione urbana;
  • alla gestione, per conto del Comune di Venezia e nell'ambito delle attività assegnate, del protocollo stipulato con la Soprintendenza per i beni architettonici e il paesaggio di Venezia e laguna, relativo alle modalità di intervento sulle pavimentazioni storiche a Venezia e isole.

adeguamento dei collettori fognari

Durante le operazioni di ripristino delle sponde viene effettuata la sigillatura e impermeabilizzazione delle condotte fognarie che le attraversano, al fine di ostacolare l'azione disgregatrice dell'acqua che vi permea con le normali oscillazioni di marea. Inoltre tutti gli scarichi, pubblici e privati, vengono portati a quota inferiore alle maree minime (-75 cm rispetto allo zero di Punta della Salute, così come previsto dal regolamento d'igiene comunale).

adeguamento e rinnovo del sistema fognario

Venezia è dotata di un particolarissimo sistema fognario costituito da una rete di cunicoli in muratura denominati "gatoli". Questa rete di collettori, la cui origine risale al Cinquecento, è adibita alla raccolta delle acque usate e meteoriche, che defluiscono poi nelle acque dei rii cittadini o della laguna.

Leggi tutto...

interventi strumentali e funzionali alla mobilità

Il 2013 ha visto l’ingresso di Avm spa tra i soci di Insula spa, con una quota del 2%, e la cessione a Insula del ramo d’azienda relativo ai lavori pubblici nell’ambito della mobilità, ovvero la manutenzione e la realizzazione di interventi strumentali e funzionali alla mobilità (piste ciclabili o ciclopedonali, parcheggi, darsene).

Leggi tutto...

razionalizzazione delle canalizzazioni sotterranee

Contestualmente ai lavori su fondamenta, pavimentazioni e ponti, le aziende dei sottoservizi - grazie al coordinamento di Insula - possono realizzare i propri interventi di rinnovo, sostituzione o integrazione.

Leggi tutto...

restauro dei muri di sponda

Dopo aver abbassato il livello dell'acqua a una quota compatibile con le lavorazioni (generalmente non inferiore a -1,40 metri dallo zero mareografico di punta della Salute), si restaurano i paramenti, le rive e le fondazioni dei muri di sponda pubblici e privati. I muri di sponda degli edifici e delle fondamente - i percorsi lungo i canali - sono infatti costantemente immersi nell'acqua, che si comporta come un solvente disgregando le malte che fungono da legante fra i mattoni e fra le pietre.

Leggi tutto...

restauro dei ponti

I ponti, costruiti prevalentemente in muratura - anche se non mancano esempi di costruzioni in metallo (ghisa) e legno -, necessitano di continue opere di riparazione al fine di mantenerne la funzionalità.

Leggi tutto...

rialzo della pavimentazione

Per consentire la percorribilità in città anche con le alte maree, la pavimentazione delle zone oggi più depresse (e quindi soggette a frequenti allagamenti) viene rialzata tendendo a +120 cm sullo zero mareografico di Punta della Salute. Ciò compatibilmente con l'edificato esistente e i vincoli di tipo architettonico e ambientale, valutando contemporaneamente costi e benefici (misurati come abbattimento del numero di eventi di acqua alta).

Leggi tutto...

riattivazione idraulica e strutturale di rii coperti

Tra il XII e il XX secolo, alcuni rii di Venezia sono stati trasformati in percorsi pedonali - i "rii terà" - grazie a interventi di copertura realizzati attraverso l'occlusione completa (senza più la circolazione dell'acqua) o parziale del rio, nel quale esiste un condotto a volta o circolare.

Leggi tutto...

ripristino della pavimentazione

Gli interventi sul sottosuolo, per la realizzazione di nuovi servizi a rete e la riattivazione delle fognature, sono l'occasione per intervenire sulla pavimentazione al fine di garantire la sicurezza del transito pedonale, indipendentemente dalla loro possibilità di rialzo.

Leggi tutto...

scavo dei rii

Nel 2006 Insula ha completato lo scavo dei rii asportando la totalità dei sedimenti in esubero, stimati nel 1993 in 338.000 mc.
L'interrimento dei rii è comunque un processo inarrestabile, dovuto al continuo apporto di sedimenti da parte dell'uomo e all'ineluttabile perdita di materiale delle strutture lambite dal flusso e riflusso delle acque.

Leggi tutto...